About us

Io sono Manuel, quello sotto di me è Stefano e sotto ancora c’è Marco: siamo amici da sempre. Il progetto the Sleepless nasce nel 2016 a Darfo Boario Terme in provincia di Brescia. L’ idea è di scrivere brani originali la sera dopo il lavoro, davanti ad un bicchiere di vino e la chitarra tra le mani. Ci piace suonare, cantare, fotografare, realizzare piccoli videoclip. Nonostante qualche limite tecnico e artistico proviamo ugualmente e sempre a fare tutto e uno insegna all’altro dove meglio riesce. Nella sezione interplay sono presenti i nomi degli amici e delle persone che in questi anni hanno e/o stanno collaborando con noi.

Preferiamo la lingua inglese, nonostante qualche difficoltà di pronuncia, perché in italiano non ci sentiamo preparati. La paura è di apparire presuntuosi utilizzando forme e termini forzatamente difficili, cadendo magari nel ridicolo cercando di dare un significato a periodi contorti e senza senso. D’ altra parte, senza appunto la capacità di utilizzare le forme della “poesia”, di sminuire o semplificare eccessivamente l’eleganza della nostra lingua, come ci è capitato probabilmente con SENZA TE, unico brano in italiano del nostro repertorio. La cultura musicale anglosassone invece “accetta” pensieri più semplici nella forma a favore della metrica e musicalità.

Nel primo progetto del 2017 abbiamo lavorato in presa diretta suonando tutti insieme; in SKYSCRAPER 2019, come per COMMON PEOPLE 2018 abbiamo preferito registrare singolarmente, suonando/cantando ognuno le proprie parti in studio. Nello specifico nel nostro piccolo studio, attrezzato per poterci arrangiare un po’ in tutto. Utilizziamo un software di registrazione multitraccia come chiunque; pochi gruppi oggi registrano ancora in analogico su nastro. Noi abbiamo semplicemente la capacità e possibilità di farlo “in casa” senza tediare terze persone per mesi. Non solo è gratificante sotto l’aspetto della realizzazione, ma questa soluzione ci permette di contenere in modo significativo i costi di produzione. Non ultimo ci permette di spaziare in post produzione con suoni e sintetizzatori moderni dando attenzione non solo alla melodia, ma anche al suono stesso e alle atmosfere con il fine di renderci più originali e riconoscibili.